Chi Kung (Qi Gong)
Arti Energetiche
 

IL QI GONG


Il Qigong (o Chi Kung) letteralmente significa “lavoro  sull’energia vitale” ed è una millenaria arte di pratiche energetiche fondate sul lavoro interiore (Neigong). Un patrimonio davvero notevole di metodiche rivolte al miglioramento fisico, mentale e spirituale che si è sviluppato nel corso del tempo nell’immenso territorio cinese. Si tratta di pratiche e metodi energetici sia in posizioni statiche, sia in movimento in cui il denominatore comune è il lavoro interno ed in particolare la respirazione. Ogni pratica tradizionale cinese fondata sulla respirazione rientra quindi nel Qigong.

IL  TAIJI QIGONG


Il Taijiquan fu creato in origine come uno stile di arti marziali e veniva usato in combattimento. La pratica del Qigong era necessaria per il raggiungimento di un livello più alto di maestria nella lotta. Il TaijiQigong è quindi uno stile di Qigong marziale ed il Qigong marziale è solo una categoria del Qigong cinese. Molti esercizi di Taiji Qigong derivano da movimenti usati nelle forme di Taijiquan.

CENNI STORICI


In Cina l'uso dell'esercizio fisico può essere fatto risalire già al 1000 a.c. Il Neijing, antico testo fondamento della medicina tradizionale cinese, prescrive "esercizi di respirazione, massaggi della pelle e della carne, esercizi delle mani e dei piedi per gli abitanti del centro, regione pianeggiante e umida, che soffrono di paralisi delle giunture, raffreddamenti e febbri". Nel periodo dei regni combattenti (403-221 a.c.) i taoisti introdussero esercizi corporali e mentali e esercizi di respirazione come tecniche efficaci per la prevenzione e cura di alcune malattie e il mantenimento della salute. Già verso la fine della dinastia Han, Hua Tuo (141-203 d.c.), noto medico e scienziato, sosteneva l'efficacia dell'esercizio per aumentare le difese immunologiche e aveva elaborato un sistema di cura attraverso movimenti noto come il "gioco dei cinque animali" (tigre, cervo, orso, scimmia e uccello). Da allora le ginnastiche energetiche vengono studiate e approfondite negli ambienti buddisti e taoisti con lo scopo di mantenere l'organismo efficiente, preservarsi dalle malattie e dalla vecchiaia, conservarsi in buona salute e favorire la longevità. Attualmente in Cina il taijiquan e, in generale, tutte le ginnastiche energetiche come il famoso esercizio del BADUANJIN (PA TUAN CHIN) sono utilizzate per il mantenimento della salute e il rafforzamento dell'organismo.

Il Taiji Qigong è diverso dagli altri Qigong marziali poiché enfatizza la morbidezza e sviluppa il Qi (energia vitale) interiormente attraverso la pratica del Neidan (metodo interno). Ciò differisce dagli altri sistemi di Qigong marziale duri che enfatizzano la pratica Waidan (metodo esterno).

Negli ultimi sessant’anni il Taiji Qigong è stato praticato principalmente per la salute piuttosto che per scopi marziali. Il Taiji Qigong è morbido e non usa le tensioni muscolari che gli altri sistemi di Qigong usano di solito. Esso enfatizza l’uso dell’intenzione (Yi) per guidare l’energia (Qi) nel corpo rilassato e non usa la tensione per energizzare i muscoli. Ciò rende più facile al praticante il raggiungimento di uno stato di calma, pace e meditazione consentendo anche di sciogliere le tensioni ed allentare lo stress mentale e fisico e raggiungere un alto livello di rilassamento.

Questa è la chiave per mantenere e sviluppare l’armonia del corpo e della mente.

Sopra il maestro Stefano Marchionetti mostra un esercizio del Baduanjin.